top of page

RED CHESTNUT (fiore di Bach)

rubrica: Il giardino di Bach


Bentornati viandanti del giardino di Bach, oggi mi piacerebbe parlarvi di un altro rimedio floreale che riguarda la paura. 



Mi riferisco all'individuo che ha troppa paura che capiti qualcosa di brutto ai suoi cari. È una persona che si prende cura di chi gli sta intorno, un comportamento apparentemente altruistico, ma in realtà è un modo per sentirsi tranquillo. Egli teme sempre il peggio, è un vero e proprio pessimista; si preoccupa troppo per la sicurezza altrui e quasi nulla per sé stesso. Vive la vita dei suoi cari come se fosse la propria, in effetti riesce a immedesimarsi completamente nelle persone che lo circondano creando rapporti simbiotici che durano troppo a lungo. È un individuo che ama troppo, però amare troppo significa non amare affatto; egli vive l'amore in modo egoistico, proiettando sul prossimo i propri pensieri e le proprie insicurezze della serie: "se tu stai bene, sto bene anch'io." 



Se analizziamo questo comportamento possiamo dedurre che si tratta di una personalità egocentrica che ritiene di sapere qual è il bene degli altri non riconoscendo che ognuno ha il proprio destino ed egli non potrà di certo cambiarne le sorti.


Questa personalità è ben raffigurata dal fiore dell'ippocastano rosso: RED CHESTNUT. L'albero, infatti, ha fiori carnei, frutti pesanti, amari, incapsulati in un involucro spinoso, i grandi rami sporgono in fuori come candelabri e ombreggiano i viali. Sporgono proprio come la personalità red chestnut che è eccessivamente esteriorizzata e proietta la propria ombra scura sul prossimo.


Il rimedio del dottor Bach permette di ritrovare una dimensione red chestnut positiva, ovvero di mantenere un salutare distacco dai problemi degli altri, creare pensieri positivi, non interferire con la vita e col destino altrui, si comprende quando serve realmente aiuto e lo si dà emanando tranquillità, anche nelle situazioni di emergenza si rimane fermi e saldi fisicamente e psichicamente.


Personalmente ho imparato tanto da questo fiore e non manca mai nella mia dispensa di casa, quando sento che la vicenda di qualcuno intorno a me mi coinvolge eccessivamente, torno sempre agli insegnamenti di RED CHESTNUT.


Spero che possa aiutare anche voi!



Testo a cura di Monica Brescancin (@monica_walnut)

Fotografie di Unsplash



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page