top of page

L'ORIZZONTE (poesia)



L'orizzonte e la sua linea s'è persa

tra i cumuli e le acque in tinta grigia.

Un tuono ascolto

nella mia voce che non professa:

era il mare di pozzanghere,

era l'uscio dorato dalla lanterna.

Non si sa, se il giorno avrà

cavalcato il maroso strozzato.

Ma le mani, come remi agitano

d'ansia i vuoti.




Testo di Manuel Tosi (@angolosilenzioso)

Fotografia di Ketty D'Amico (@ladypaperina)

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page