top of page

SPESSO NEL PENSIERO (poesia)


Di vite, neanche una

fui capace di vivere,

visto che la rincorsa

è tuttora durevole.


Calcoli esatti nei tempi umani

non si dovrebbero fare,

ma solo capire la coscienziosa

nostra coscienza.



L'identità è un non rimpianto

perché il precludersi è la questione omerica.

Nucleo narrativo è la vita stessa

che canta l'alfabeto in cui parlo.


Spesso nel pensiero.

Frequente nel non dire.

Rimpiangere cosa?

Se di prove neanche un indizio.



Testo di Manuel Tosi (angolosilenzioso)

Fotografia di Ketty D'Amico (ladypaperina)


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page