top of page

VIENI (poesia)



Vieni fuori dal sogno.

Addormentarsi ogni volta

e non aspettarsi nulla.

Ma tu venisti quella volta

senza che l'avessi scritto nel libro.

L'elettricità della giovinezza

era già un chiaroscuro soffocato

dal rumore di chitarre imbizzarrite.

L'invecchiare necessità di suoni morbidi.


Piegato nell'angolo venni a sapere di te.

Mi hai preso qui, dove sto indicando,

nello sterno che non sarà più lo stesso.

Porzioni di me, affettate e lanciate via

al mercato rionale, per non so cosa,

ma so chi eri te.

L'invecchiare necessita di voci basse.


Vieni fuori dal sogno che non ricordo.

Mi siedo accanto alle mie vesti

osservando cosa sono.

L'invecchiare ha bisogno di canzoni morte,

chiuse nel legno di un portagioie

sul comodino della mia eco.



Testo di Manuel Tosi (@angolosilenzioso)

Fotografia di Ketty D'Amico (@ladypaperina)

31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page