top of page

Introduzione emotiva agli oli

rubrica: Il rimedio essenziale


Sono Lorena e vi terrò compagnia raccontandovi cosa possono portare nella nostra vita gli oli essenziali sotto l’aspetto emotivo.

Lo sviluppo sensoriale di ogni essere umano ha inizio durante le 40 settimane trascorse nell’utero materno. Il feto non si sviluppa solo fisicamente affinché le sue funzioni siano regolari dopo la nascita, ma avverte anche il mondo che lo circonda sin dall’inizio della gestazione.


Fasi dello sviluppo sensoriale:

1. Il tatto

2. I sensi del gusto e dell’olfatto

3. Sviluppo sensoriale dell’udito

4. Vista


Alla nascita, il suo spiccato e già sviluppato senso dell’olfatto permetterà al piccolo di riconoscere la mamma ancor prima che con la vista, ancora poco sviluppata, e lo guiderà verso il seno e il latte materno, soddisfacendo quindi le sue basilari esigenze di nutrimento e rassicurazione.


La stretta correlazione dell’olfatto con le emozioni spiega anche lo stretto legame di questo senso con il processo di memorizzazione. Ecco perché odori ed esperienze provate insieme dal bambino la prima volta rimarranno indissolubilmente legati tra loro, tanto che anche a distanza di anni un odore potrà risvegliare vissuti provati tanto tempo prima.

Per gli stessi motivi gli odori familiari, delle persone ma anche dei cibi, degli oggetti, degli ambienti, mantengono nel tempo un potente effetto calmante e di rassicurazione. Un fazzoletto o un indumento della mamma, ad esempio, potrà essere un efficace oggetto di transizione, in cui il bambino “vedrà” la mamma, venendone rassicurato. E… guai a lavarlo! È la riprova che molto dell’attaccamento del bambino dipende dall’olfatto.


È quindi facile comprendere come l’utilizzo degli oli essenziali potrà permetterci di operare un lavoro profondo ed estremamente efficace nel riportarci all’omeostasi, sia fisica che psico-emotiva.



Gli oli essenziali aiutano a:

Guarire il corpo

Guarire il cuore

Abbandonare le convinzioni limitanti

Accrescere la consapevolezza e la connessione spirituale

Ispirare lo scopo della nostra vita


GUARIRE IL CORPO

Alcuni oli essenziali sono considerati 40-60 volte più potenti di alcune erbe, aiutano l’organismo a combattere microrganismi ostili, purificano organi, ghiandole e apparati corporei, bilanciando le loro funzioni e aumentando la vibrazione energetica del corpo.

GUARIRE IL CUORE

Favorendo la nostra salute fisica, ci forniscono l’energia necessaria per entrare nel cuore. Man mano che il corpo sperimenta energia più alta la può utilizzare per liberarsi da emozioni stagnanti, inespresse, bloccate.


ABBANDONARE LE CONVINZIONI LIMITANTI

Se le emozioni consapevolizzate ed utilizzate per la nostra crescita sono di natura temporanea, il loro ristagno, la loro ripetizione prolungata porta alla formazione di strutture più profonde, radicate: le convinzioni.

Le convinzioni sono le conclusioni che traiamo dalle nostre esperienze, con il loro carico emotivo, il filtro attraverso il quale interpretiamo la vita e la costruiamo.

Gli oli illuminano i nostri modelli emotivi, incoraggiandoci ad identificare quali sono le convinzioni limitanti per rilasciarne l’energia intrappolata e le emozioni associate, per sostituirle infine con convinzioni funzionali che ci porteranno al nostro ben-essere.


ACCRESCERE LA CONSAPEVOLEZZA E LA CONNESSIONE SPIRITUALE

Ci aiutano a riconoscere la nostra natura spirituale e il collegamento con la nostra origine, che è una parte essenziale della nostra “guarigione” a 360° 


ISPIRARE LO SCOPO DELLA NOSTRA VITA

Se si sperimentano le precedenti fasi siamo pronti a realizzare pienamente il nostro scopo e potenziale. Raggiungiamo la comprensione ed il coraggio di seguire il cammino che è più adatto a noi.


GLI OLI ESSENZIALI NON FANNO IL LAVORO AL POSTO NOSTRO!

Gli oli essenziali ci aiutano a guardare dentro di noi con onestà, promuovono il giusto ambiente per la guarigione, ci donano le energie per affrontare il cambiamento, ci sostengono come dei buoni amici. Tuttavia non sono gli oli a decidere di cambiare, ad agire, a scegliere.

Nel Blog22 vi racconterò come muovere i primi passi in questo cammino di cambiamento, quali oli usare per percorrerlo, le loro caratteristiche, come utilizzarli per questo scopo, come riconoscere quello più adatto, come combinarli. Vi darò piccole strategie, esercizi, magari anche brevi meditazioni guidate.

Seguitemi e passeggiamo insieme nei nostri giardini, per poter finalmente godere della bellezza intera dell’universo di cui noi facciamo parte. 

Perché…

L’essenziale è invisibile agli occhi…

Ma è chiarissimo per il naso e per l’anima!



Testo di Lorena Finocchi


Fotografia da freep!k



27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page